Vampate da menopausa PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 
Scritto da Franca Oberti   
Lunedì 16 Maggio 2016 16:54

Buon giorno,
ho 45 anni e lo scorso anno sono stata operata di tumore al seno. Sono in terapia farnacologica con Tamoxifene ed Enantone. Soffro di frequenti vampate di calore soprattutto di notte, potete consigliarni qualche preparato che non vada in contrasto con le medicine che sto prendendo? NOn posso assumere per esempio nemmeno la soia o similari. Ho sentito parlare della Salvia, della Leonorus Cardiaca e altri preparati ma non mi fido a prenderli...
Grazie
Paola


Cara Paola,
hai "beccato" la persona giusta! Oltre ad occuparmi di naturopatia, cinque anni fa ho tolto un seno per il tumore e per due anni ho preso Tamoxifene, poi mi fu sostituito con Arimidex che dopo pochi mesi ho sospeso. Io compirò 60 anni a novembre, quindi sono più vecchia, ma stavo concludendo i problemi della menopausa e m'è cascata questa tegola addosso. Ti consoli il fatto che sono passati cinque anni e ora ti sto raccontando tutto.
La salvia va bene e anche la Cardiaca, ma quello che dovresti fare è eliminare farina e latticini. Di solito sono la prima causa delle vampate.
Per farina intendo proprio tutto, anche farro e altri cereali similari (kamut, orzo). Puoi mangiare il miglio e la farina di miglio, la quinoa, il grano saraceno, ma solo in inverno perché è molto calorico, l'amaranto e una decina di mandorle al giorno. Qualche latticino di capra o pecora, ma fresco. Usa il riso al posto della pasta e cerca di evitare il pane. Mangia tanta verdura amara (cicoria, catalogna, radicchio rosso); evita le solanacee (peperone, pomodoro, patate, melanzane). Fai le verdure stufate (zucchine, cipolla, topinambur, carote, fagiolini, piselli e se sei di gruppo sanguigno B, puoi anche mettere una patata) e falle cuocere con acidulato di umeboshi (una specie di aceto) e mezzo cucchiaino di curcuma.
La salvia mettila in abbondanza insieme alle verdure, evita il prezzemolo e il basilico, piuttosto metti il sedano, che è ottimo per drenare. Cerca di bere centrifugati di sedano e carote almeno una volta al giorno.
Piuttosto che comprare dei preparati fitoterapici, ti suggerisco, infine, di farti una tisana da bere tre volte al giorno (3 scodelle al giorno) composta in parti uguali da: camomilla romana, melissa, equiseto, achillea, cardo mariano.
Puoi prepararla la mattina, 1 cucchiaio di erbe mescolate ogni tazza d'acqua; dato che siamo in estate conservala in frigorifero, ma non berla ghiacciata, meglio a temperatura ambiente.
Ti farà urinare, e quindi aiuta a disintossicare, e ti rilasserà. Spero di esserti stata utile, fammi sapere tra qualche mese e sii severa nell'alimentazione, è molto importante.
Un abbraccio
Franca

Ultimo aggiornamento Lunedì 16 Maggio 2016 16:57